Mettere ordine

PINASCO - Messa a punto per la Vespa

PINASCO - Passione pura! Per oltre cinque decenni, gli italiani sono stati sinonimo di messa a punto delle Vespa. Che si tratti di cilindri da corsa, pistoni, accensioni, scarichi da corsa o ammortizzatori, PINASCO è sinonimo di qualità, potenza e prestazioni. Sebbene il fondatore Andrea Pinasco abbia venduto l'azienda a Bettella nel 1999, i prodotti per scooter continuano a essere sviluppati nel suo spirito.

  • Prodotto in Italia

  • Oltre 50 anni di esperienza

  • Il successo delle corse come ambiente di prova

  • Ricerca e sviluppo interni

PINASCO - Dal garage di casa al mondo intero

Andrea Pinasco ha fatto la sua prima esperienza come meccanico all'età di 14 anni, quando ha smontato e rimontato la sua Vespa 50L. Non ha ottenuto un aumento significativo delle prestazioni, ma ha imparato a conoscere il motore. A 16 anni, Andrea Pinasco passa a una Vespa 125 GT, infastidito dalle prestazioni piuttosto modeste. All'epoca non erano disponibili parti di ricambio per la messa a punto, quindi non aveva altra scelta che provare a ottimizzarla da solo. Da adolescente aveva frequentato per un po' la scuola tecnica, dopodiché si era occupato della manutenzione delle macchine nell'azienda di famiglia. Quindi il problema del motore della Vespa non poteva essere così difficile. L'idea era di installare un cilindro GS 150 ad aspirazione diretta. Nel corso di questo processo, più per caso che per progetto, fu creato il primo carburatore doppio. Il suo rendimento scolastico non soddisfa le aspettative dei genitori, così Andrea è costretto a lavorare nel negozio di pasta locale a San Gottardo. Un giorno ha raccolto tutto il suo coraggio e si è recato a Milano con la sua Vespa pimpata. Direttamente alla redazione di "Motociclismo", dove Piero Bacchetti in persona gli vendette un annuncio per la sua invenzione. Andrea ha pagato 37.000 lire - un intero mese di stipendio. Questa pubblicità segnò l'inizio della storia di successo nel 1969: il kit colpì come una bomba e fu spedito dal garage di casa in tutta Italia. Mentre il kit a doppio carburatore era composto in gran parte da componenti già pronti, il kit da 75 cc per la V50, che apparve poco dopo, fu uno sviluppo completamente interno.

Nel 1975 Andrea partecipa per la prima volta alla fiera "Esposizione Internazionale Ciclo Motociclo e Accessori" (EICMA) di Milano. A 23 anni era il più giovane espositore, ma nello stesso anno aveva già venduto oltre 400 kit di cilindri. Nel 1980, con ben 20 pezzi in gamma e cifre di vendita nell'ordine delle migliaia, dovette trasferirsi in locali più grandi. Non solo i cilindri, ma anche i sistemi di scarico PINASCO hanno goduto di grande popolarità in tutto il mondo. Forse perché erano ottimizzati per l'uso su strada e, nonostante la maggiore potenza, non erano affatto più rumorosi di uno scarico originale. Nel 1981, Pinasco ha venduto 60.000 kit di conversione. Nel 2018, PINASCO ha fatto un grande passo ed è entrato nel mercato della Lambretta. Nel 2020, l'acquisizione della tradizionale azienda Lambretta GORI Elaborazioni da parte del Gruppo Bettella è stato un altro passo logico. Sarà interessante vedere cosa produrrà PINASCO per i Lamis in futuro.

"Lavoriamo con SIP da circa 25 anni e conosco molto bene Alex e Moritz. La collaborazione con SIP sta andando alla perfezione e siamo molto felici di avere questo contatto".

–Piergiorgio Bettella, CEO Pinasco

Nel 1984, Andrea Pinasco realizza un altro sogno ed entra nel mondo delle corse. Con una macchina da corsa basata su una 200PE con doppio carburatore e corsa lunga, lui e il suo team hanno dato vita al campionato spagnolo di endurance. Sei ore sul circuito cittadino, contro un centinaio di concorrenti, con una velocità media di 115 km/h - alla fine si sono piazzati in cima al podio con un vantaggio risicato. I successi sono continuati fino ad oggi e la "Palmares Scuderia Pinasco" è regolarmente tra i campioni nelle categorie largeframe e smallframe.

La stessa Piaggio era inizialmente diffidente nei confronti dell'"impresa Pinasco" perché la Vespa era un veicolo politicamente corretto che non aveva bisogno di essere messo a punto. Ben presto, però, ci si rese conto che i prodotti PINASCO rendevano la Vespa ancora più attraente per il mercato e la stessa Piaggio ne traeva vantaggio. Negli anni Ottanta, Andrea Pinasco è stato coinvolto in diversi progetti: Ha lavorato per diverse aziende orientali con il compito di ridurre al minimo i valori di consumo e di emissione di scooter e moto. Ha lavorato anche per PGO, Bajai, il Gruppo Ford e alcune aziende svizzere. Oggi il nome PINASCO è ancora sinonimo di prodotti di alta qualità e "la Vespa", è convinto Andrea, "è e rimane pratica, comoda ed economica". Non è una questione di nostalgia, ma di qualità". Tuttavia, considera la tendenza contemporanea dei quattro tempi con un certo scetticismo. Trova i motori troppo costosi e ingombranti e ritiene che sia meglio cercare soluzioni più efficienti nel settore dei due tempi. Tuttavia, egli stesso non si sente chiamato a farlo. Si è invece stabilito in una casetta in campagna alle porte di Genova. Anche se continua a lavorare sulla "potenza dei cavalli", ora si tratta davvero di animali a quattro zampe. Una passione che condivide con la figlia Rosa.

"Con un carburatore SIP Road 2.0 Sport e 24, si può facilmente superare qualsiasi 210 con il cilindro da corsa 177 di PINASCO. Un mio amico l'ha installata e l'ha utilizzata con le 210 durante il tour SIP di Barcellona senza alcun problema.

–Angelo, SIP Scootershop

PINASCO presso lo Scootershop SIP

Abbiamo più di 200 prodotti PINASCO nella nostra gamma, dai kit di messa a punto completi alle fasce elastiche. Ci sono parti di tuning per i principianti che vogliono avvicinarsi alla materia, ma anche accessori di fascia alta che sono adatti solo per la pista e per i piloti esperti. Basta cliccare sulle pagine di PINASCO e lasciarsi ispirare dalle diverse possibilità.

I prodotti PINASCO più popolari presso SIP Scootershop:

Conclusione: la tradizione creata da Andrea Pinasco vive ancora oggi e non ha perso nulla della sua innovazione e qualità.

Cilindro da competizione PINASCO 177 cc
per Vespa 125 VNB/GT/GTR 1°/Super/150 VBA/VBB/T4/GL/Sprint 1°/Super 1°
pinasco
Pinasco CEO Piergiorgio Bettella beim SIP Open Day 2022.

Nessun risultato

Non rinunciare - Controlla l'ortografia o prova un termine di ricerca più generale.

Con i filtri immessi si riduce la ricerca, togliendo questi filtri puoi trovare di più