Scegli il tipo di Scooter
Scegli la marca
Scegli il modello

SIP Vespa VM2 125 1953 "Streetracer - Scooter personalizzato

Il tuning wideframe sta diventando sempre più popolare. Per lo più, le vecchie signore con il carismatico manubrio tubolare si assopiscono in garage come oggetti da collezione o vengono utilizzate solo per un breve giro. C'è troppa poca fiducia nei vecchi motori, soprattutto per le corse più lunghe. Inoltre, con una potenza del motore di 2-3 CV, si è semplicemente sottopotenziati per il traffico stradale odierno. Per rimediare a questa situazione, negli ultimi anni è nata intorno al "Faro Basso" una piccola scena di ingegnosi armeggiatori e hobbisti. La sovralimentazione e la fasatura sono state ottimizzate sui cilindri originali, i pistoni sono stati sostituiti, sono stati montati vari tipi di carburatori, ecc.

Motori diversi

Fondamentalmente, esistono due tipi di motore per le Vespe Wideframe: motori a 1 e 2 canali. Per il motore a 1 flusso (1 canale) (riconoscibile dall'esterno per il tubo di scarico che corre lungo il fianco), esistono solo poche opzioni di messa a punto: Kit carburatore CP19, filtro aria, testata CNC e sistema di accensione senza contatto. L'aumento di potenza è comunque notevole. Alternativa: acquistare un motore a 2 canali usato (circa 250-300 €) e mettere da parte il motore a 1 canale. Con il motore a 2 tracimazioni (2 canali) (riconoscibile dall'esterno per il tubo di scarico che corre verso il basso) il risultato è davvero impressionante. Con i componenti giusti, i motori raggiungono una potenza di 10-14 CV con una coppia potente di 15 Nm. E questo è sufficiente per stare al passo con il traffico o per scalare un passo di montagna. Nel frattempo, molti prodotti hanno raggiunto la disponibilità per la produzione in serie e possono essere facilmente assemblati. I cilindri da corsa PINASCO in alluminio da 160 cc, gli alberi motore rinforzati TAMENI & SERIE Pro by Stoffi, i kit carburatori basati sui modelli POLINI CP, gli scarichi racing SIP, le accensioni elettroniche a 12 V che non richiedono manutenzione, i rapporti del cambio più lunghi, le frizioni migliorate e le parti delle sospensioni aprono un orizzonte completamente nuovo per gli amanti della Vespa con manubrio a tubo. Con i seguenti componenti, è possibile trasformare qualsiasi Faro Basso in un Daily Rider senza perdere il fascino del modello anni '50. Tutte le conversioni possono essere adattate in qualsiasi momento.

Ralf und Alex mit Lampe unten
Ralf und Alex auf ihren Faro Basso Rollern

Vai con la Vespa!

Un sistema di scarico sportivo è il primo passo. Montato plug & play, lo scarico offre un aumento di potenza sui cilindri originali o sintonizzati. Il carburatore di serie, il filtro dell'aria e il collettore di aspirazione vengono sostituiti con un kit carburatore POLINI CP. Nulla può sostituire lo spostamento se non lo spostamento. I moderni cilindri in alluminio di PINASCO offrono un significativo aumento di potenza e prestazioni. Con una corsa di 57 mm e un alesaggio di 60 mm, questo kit consente una cilindrata di 160 cc. 5 trabocchi alimentano in modo affidabile il cilindro con la miscela. La nuova testata calcolata fornisce la compressione appropriata. Per ottenere la potenza extra su strada, è possibile installare l'ingranaggio primario o un cambio a 4 velocità di PINASCO. L'accensione originale è sostituita da un'accensione a 12 V senza contatto. Niente più problemi di accensione dovuti a interruttori o condensatori difettosi, completamente privi di manutenzione e con una luce brillante!

Quando si parla di messa a punto, non bisogna dimenticare le sospensioni e l'impianto frenante. Gli ammortizzatori SIP PERFORMANCE di alta qualità, i cerchi tubeless da 8 pollici e i componenti dei freni garantiscono un telaio ottimale.

Vespa VM2
Die Vespa VM2 wurde umgebaut

La conversione della mia Vespa VM2 125

La mia Vespa 125 VM2 è incredibilmente divertente! Tuttavia, alcune cose mi hanno sempre infastidito, ad esempio la scarsa illuminazione, la bassa affidabilità e, naturalmente, la potenza obsoleta di un motore che ha già più di 60 anni. Purtroppo, nel dubbio, spesso andavo alla birreria con il Rally più potente. Recentemente, le possibilità di portare un Faro Basso allo stato attuale dell'arte si sono notevolmente ampliate. Un motivo sufficiente per dare una nuova veste alla mia Vespa con manubrio tubolare. Prima di tutto, ho dovuto fare il punto sullo stato attuale: pneumatici vecchi, cerchioni arrugginiti, ammortizzatori che possono essere descritti in modo inadeguato solo con il termine "pompa d'aria". Freni che decelerano a fatica, un faro come una tomba e vecchi cavi rigidi. Sono necessari molti tentativi iniziali per riportare in vita l'anziana signora. Il motore fatica a salire di giri, fuma, la frizione si innesta rumorosamente e la potenza del motore è, diciamo, gestibile. Si ferma a poco meno di 60 km/h e la povera Vespa viene già torturata acusticamente. Il dinamometro lo mette in evidenza: 2,5 CV di potenza alla ruota posteriore, 5 Nm di coppia. Non è molto.

La conversione ha richiesto circa 15 ore, in due. Grazie Jesco! Al termine del lavoro, lo scooter è irriconoscibile: ammortizzatori pieni ed elastici, guida fluida in rettilineo, freni con un buon grip, cavi scorrevoli, una luce brillante. Il motore parte al primo colpo e convince con una curva di coppia impressionante e una potenza di quasi 15 Nm e 12,5 CV. I 100 km/h sono stati raggiunti e, cosa più importante, ora è possibile allontanarsi dai semafori e nuotare agevolmente nel traffico. La mia Vespa a manubrio tubolare ora vedrà una birreria all'aperto molto più spesso ...

E potete vedere esattamente come abbiamo effettuato questa conversione nella nostra serie di video in cinque parti.

Se volete saperne di più sulle Vespe a telaio largo, vi consigliamo di leggere il nostro articolo Blog e video sul Wideframe.